PCTO fra le stelle

Telescopio Nazionale Galileo

Gli studenti delle classi quarte e quinte in collegamento con Las Canarias

Nell’ambito del Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, nei giorni 24, 27, 30 Novembre e 1 Dicembre 2020 sono state organizzate per le classi quarte e quinte del Liceo Scientifico delle lezioni a distanza tenute dall’astrofisica italiana Dott.ssa Gloria Andreuzzi, responsabile della didattica e della divulgazione del Telescopio Nazionale Galileo (TNG), che sorge presso Roque de Los Muchachos, Santa Cruz de Tenerife in Spagna.  Nel primo incontro, tenutosi il 24 Novembre sera, la Dottoressa ha virtualmente condotto gli studenti nella sala controllo del telescopio, dove lavora da 13 anni. Nelle lezioni pomeridiane del 27 e del 30 Novembre, si è approfondita la conoscenza dei fenomeni fisici che permettono il corretto funzionamento del telescopio TNG e dei vari telescopi presenti a Roque de Los Muchachos; è stata peraltro sottolineata l’importanza della connessione tra questi telescopi e quelli di tutta Europa. Nelle aree circostanti il TNG è presente il Gran telescopio Canarias che attualmente è il telescopio singolo con la più grande apertura del mondo e anche altri telescopi europei che sfruttano le condizioni atmosferiche quasi perfette del sito. Il TNG è un punto di osservazione di fondamentale riferimento per l’emisfero nord perché possiede uno spettrografo chiamato Harps Nord, (HARPS-N, High Accuracy Radial velocity Planet Searcher in North hemisphere) che, attraverso l’acquisizione della luce delle stelle e la trasformazione di questa in uno spettro elettromagnetico, permette agli astrofisici di scoprire nuovi pianeti extrasolari combinando transiti e misurazioni Doppler. Oltre ad HARPS-N, il TNG possiede molte strumentazioni e nello specifico, la Dott.ssa Andreuzzi ha parlato di “Dolores” (Device Optimized for the LOw RESolution) che consente di concentrarsi sulla spettroscopia a bassa risoluzione dell’intera gamma visibile e in particolare sulla parte rossa dello spettro. Nell’ultima lezione si è parlato del telescopio e di come si svolge in maniera pratica il lavoro, introducendo anche tutte le scoperte relative ai corpi celesti osservati, come Nebulose, Nuovi pianeti e anche Galassie. Emozionante è stato il momento della condivisione di foto mozzafiato. Le lezioni della Dott.ssa Andreuzzi hanno permesso di approfondire argomenti che da sempre affascinano gli studenti e l’uomo in generale, come il funzionamento dei telescopi e l’osservazione dei corpi celesti. Si spera che questa collaborazione possa continuare e possa evolvere anche in un viaggio di istruzione per gli studenti futuri del nostro Liceo. 

Riccardo Nanni, classe VD Liceo delle scienze applicate