Presentato il Concorso Letterario-Scientifico “Bernardino Ragni”

sala d'onore

COMUNICATO STAMPA

Giovedì, 20 febbraio 2020

Grande apprezzamento questa mattina nel salone d’onore dell’IIS Sansi Leonardi Volta a Spoleto, dove è stata presentata la prima edizione del Concorso Letterario Scientifico intitolato al Prof. Bernardino Ragni, promosso dall’Istituto scolastico diretto dal Prof. Mauro Pescetelli insieme all’Associazione di Promozione Sociale “Il Contrappunto” presieduta dalla Dott.ssa Valentina Tatti Tonni.

“Il concorso ‘Bernardino Ragni’ per noi è significativo perché supera la dicotomia tra cultura umanistica e scientifica” ha esordito così il Dirigente Pescetelli che, con la sottoscrizione della convenzione tra gli Enti Promotori, ha potuto inserire il Concorso nell’offerta formativa della scuola, essendo il progetto altamente propositivo per le studentesse e gli studenti frequentanti le terze e quarte classi di tutte le scuole secondarie di secondo grado del Comune di Spoleto che vorranno cimentarsi nella scrittura degli elaborati. “Il fatto che in Italia non siano presenti Concorsi tanto settoriali dedicati agli studenti delle scuole superiori, ci ha spinto concretamente verso la realizzazione di questo progetto” hanno spiegato gli organizzatori, “per noi risultò fin da subito fondamentale unire il binomio tra uso corretto della lingua italiana scritta, ragionamento, approfondimento e ricerca empirica, metodo, divulgazione, tanto che ci sembrarono ottime ragioni da cui partire spronati dal desiderio di dare alle studentesse e agli studenti la possibilità di acquisire competenze specifiche spendibili anche nel lungo periodo”.

La conferenza stampa si è svolta alla presenza dell’assessore alla scuola Beatrice Montioni che ha dichiarato con fermezza quanto il Concorso sia “una proposta innovativa che mancava nell’offerta formativa del territorio. Felici che sia stato intitolato al professor Bernardino Ragni”, supportata dalle parole dell’assessore all’ambiente Maria Rita Zengoni che nel ricordo di Fauna 2020, la tre giorni dedicata all’ambiente e alla fauna selvatica che si è svolta nel gennaio scorso a Spoleto, ha aggiunto: “Importante che dopo il successo di Fauna 2020, si sia attivata un’altra iniziativa dedicata all’ambiente e ispirata dal professor Ragni”. Disponibile sul sito dell’Istituto il Bando di Concorso è stato reso pubblico durante la mattinata rivelando modalità di svolgimento dei testi, contenuti delle tracce e premi resi appetibili grazie alle partnership sottoscritte.

Sono previste tre tracce alle quali gli studenti potranno decidere se partecipare con un saggio breve, con un racconto di narrativa o con narrazioni artistiche come un testo corredato di fotografie o la creazione di un fumetto. A tutti i concorrenti verrà rilasciato un attestato di partecipazione mentre gli autori dei testi vincitori, per ogni categoria, otterranno la pubblicazione di un estratto delle opere selezionate all’interno del giornale online scientifico, media partner del Concorso, Scienzainrete.

Per la traccia dedicata alla “Responsabilità civile e ambientale” che prende spunto proprio dallo studio della Wildlife Economy del Prof. Ragni, il Museo di Storia Naturale della Maremma ha offerto una visita gratuita al museo, estendibile fino a un massimo di 12-15 persone, con il direttore Andrea Sforzi come guida d’eccezione; per la traccia sulle “Onde” il Festival della Scienza di Genova al vincitore ha offerto 2 abbonamenti valevoli per tutta la durata del Festival della Scienza – che nel 2020 si svolgerà dal 22 Ottobre all’ 1 Novembre – e 3 prenotazioni gratuite; infine, al vincitore della terza traccia dedicata alla “Green Economy” la sezione umbra dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali si è offerta di dare due biglietti di ingresso per la fiera ECOMONDO di Rimini, pensata proprio per lo sviluppo sostenibile e l’economia circolare, che si terrà nel 2020 dal 3 al 6 novembre. La Giuria sarà composta di sette persone di cui: tre per la parte scientifica, tre per la parte letteraria ed una in segno di imparzialità per l’intero organismo; ad ognuna verrà fornita una griglia di indicatori per facilitare la valutazione di tutte le competenze.

Le studentesse e gli studenti avranno tempo fino al 20 maggio 2020 per inviare i propri elaborati che verso la metà di ottobre saranno premiati all’interno della seconda edizione del Festival Free Wor(l)d per la Libertà di Espressione.

 

Bando e scheda di partecipazione